Il libro di Michele Bosco racconta la nascita e l’evoluzione di questo concetto nelle diverse accezioni. L’introduzione che ho scritto per il suo saggio prova a delineare i confini di questa evoluzione e immaginare cosa potrà succedere da qui in avanti

Ci sono vari modi per raccontare l’evoluzione della comunicazione aziendale. Ci sono vari modi per definirla. La sintesi più interessante è quella che riguarda tre sigle: B2B, B2C, B2H.

Business to Business (B2B), Business to Consumer (B2C) e Business to Human (B2H) rappresentano da tempo il cambio di paradigma, un vero e proprio sforzo che viene richiesto alle responsabili ed ai responsabili di tutte le aziende. …


L’elettricità nel dover creare un nuovo progetto dal nulla, le sfide, la squadra, le vittorie e le sconfitte. Con l’emergenza Covid sullo sfondo e un modello che ha dovuto adattarsi velocemente

Quando mi hanno affidato Como TV, mi sono subito ricordato di un vecchio pezzo che avevo scritto per SHIFT. Riguarda la sindrome dell’impostore e — la faccio breve, ma se volete potete recuperarlo qui — racconta di chi pensa di non riuscire a farcela, di essere “beccati”, smascherati, del sentirsi inadeguati alla sfida.

Ricordo molto bene la prima riunione operativa di Como TV.

Era il il 26 novembre e il lancio della OTT era fissato poco meno di 130.000 minuti più avanti, il 26 febbraio 2020.


Tutto quello che ho imparato, qualche ringraziamento e, soprattutto, le emozioni di aver realizzato un documentario sul capocannoniere della stagione 2018–2019, prodotto da SENT Entertainment, con la regia di Giuseppe Garau

«A me sembra giusto, scusate. State investendo su di me, sulla mia storia. Il minimo che possa fare è aiutarvi».

Sulla passeggiata di Nervi, con il mare davanti a noi, cercando la luce giusta per l’inquadratura necessaria a quella scena, Fabio Quagliarella indossa una felpa grigia della Nike e sembra un attore consumato.

Sono le 20 passate e il capitano della Sampdoria è circondato da una dozzina di persone.

Sono le ragazze e i ragazzi che compongono la crew che sta girando un documentario su di lui, sulla sua storia, sulla sua carriera. Tra una scena e l’altra tifosi che…


La mail e la comunità, i contenuti e quelle tematiche. E ancora: metriche, commenti, sondaggi. Tutto quello che ci deve essere in uno degli strumenti più usati per emergere dal mare di notifiche. Il mio articolo per Wired.it

La Newsletter è viva. La Newsletter è morta. La Newsletter non serve a niente. Viva la Newsletter.

A giorni e mesi alterni sentiamo più o meno le stesse cose: vale per le App, per i Bot, vale per il podcast, vale — appunto — per le mail. Che però, sempre di più, vengono utilizzate da testate, aziende, brand, singoli professionisti come elemento fondamentale della propria strategia editoriale. Nel 2015 un bel pezzo di Antonio Sgobba ne raccontava la storia e parlava di qualche caso studio, anche italiano.

Come siamo messi oggi? Qualche tempo fa da una chiacchierata con Alessandra Farabegoli…


Verticali, per addetti ai lavori, newsletter o documentari girati in 4 anni. Abbiamo selezionato sei progetti editoriali che ci piacciono e che possono servire (a tutti) come ispirazione

Per noi sono i magnifici 6. Sei progetti che ci stanno piacendo, che guardiamo con ammirazione e che studiamo ogni giorno. Perché se c’è una cosa che stiamo imparando è che bisogna sempre vedere con interesse quelle realtà che possono ispirarci. Per noi essere Freelance vuol dire fare tesoro della rete e delle opportunità che offre. Grazie ai social ce ne sono di più, molte di più. Chiedersi: come possomettere a frutto questa intuizione? Come posso adattarla, farla evolvere, farne tesoro? Per questo il nostro feed è pieno di cose che riteniamo “fighe”. Che suscitano in noi l’effetto WOW e…


Le dirette su Facebook: un modo autentico per parlare con la propria comunità, interagire e scalare il newsfeed

Le dirette live sono il contenuto privilegiato dall’algoritmo di Facebook, l’unico tipo di post in grado di scalare il newsfeed senza sponsorizzazione. Facebook incoraggia le persone, sia dal loro profilo personale che dalle pagine, a utilizzare i Live video per informare la loro audience, per produrre contenuti interessanti, per raccontare qualcosa di sé. Ciascuno di noi può essere un broadcaster qualificato, l’importante è riuscire a coinvolgere il proprio pubblico e mantenerlo connesso.

Ecco alcuni consigli per le dirette Live (con intermezzo GIF del nostro guru Will McAvoy)

VIDEO + INTERNET = WILL

SPIEGARE IL CONTESTO

Anticipate il Live con una descrizione convincente, in grado di spiegare alla…


Il cuore di un documentario dal punto di vista autoriale è l’intervista. Sic et simpliciter come dicevano i latini; facile a dirsi, diciamo noi. Realizzare UNA STORIA SEMPLICE è stato per me un momento di enorme crescita professionale. Mettere insieme un lavoro di 52 minuti, con oltre 20 interviste, mi ha fatto entrare subito in un mondo che conoscevo solo sulla carta: creare coerenza narrativa tra una domanda e l’altra, tra un intervistato e un altro. Raccordare i vari elementi della storia, attraverso voci diverse, è stata, forse, la sfida più grande.

A mio avviso non esiste l’intervista perfetta, semplicemente…


Auguri da .puntozero

Quando c’è qualcosa da costruire c’è un momento, un istante, un attimo in cui tutto sembra lontano, quasi avvolto dalla nebbia. È quel momento in cui stai pensando a come trasformare le tue sinapsi in azione, in un progetto, in un’idea. Molto spesso, quel momento deve essere fermato, altrimenti c’è il rischio che se ne vada via. Perso chissà dove, recuperato chissà quando: forse dopo, forse mai. È l’essenza della creatività, quella. Del coraggio di iniziare qualcosa che solo la nostra mente è in grado di percepire, di definirne i confini.

Pensateci un secondo: accade molto più spesso di quanto…


La strategia digital di .puntozero dietro a Una storia semplice, film su Anna Rita Sidoti, vincitore dell’Overtime Festival di Macerata. Il Keynote della lezione all’Università Cattolica di Milano

Se c’è una cosa che ho imparato da Una storia semplice, documentario realizzato con il regista Giuseppe Garau su Anna Rita Sidoti prodotto da .puntozero e Raining Film, è che non bisogna mai sottovalutare la potenza di una storia. Soprattutto se è dirompente, archetipica, simbolica.

Quando abbiamo lanciato la pagina Facebook speravamo di raggiungere certi risultati. Ma non potevamo immaginarlo. Sorpresi dalla reazione del pubblico, abbiamo messo in atto una strategia digital che voleva informare sul film e coinvolgere. Raccontare e alimentare la discussione. Parlare e, soprattutto, accogliere chi voleva condividere con noi un ricordo, un pensiero, un’immagine.

Tutto il…


Un commento a caldo per gli amici di Balena Bianca sull’elezione di 45esimo presidente degli Stati Uniti

Dunque, Donald Trump è il nuovo presidente degli Stati Uniti. Ha vinto contro tutta la stampa che lo dava per morto, caricatura, fascista, populista, ignorante. Ha vinto spazzando via l’establishment rappresentato da Clinton. Ha giocato su questo e ha giocato bene, molto bene. Ha sempre detto di non credere ai sondaggi e anche qui ha ragione: guardate il grafico qui sotto.

Ma come ha fatto a vincere? Con una remuntada da urlo in Florida, Ohio, North Carolina, Iowa (tutti stati in bilico fino a ieri) e piazzando la bandierina in Pennsylvania, Michigan e Wisconsin.

Nel suo primo discorso da presidente…

Goffredo d'Onofrio

| Content Director | Digital Consultant | Autore

Get the Medium app

A button that says 'Download on the App Store', and if clicked it will lead you to the iOS App store
A button that says 'Get it on, Google Play', and if clicked it will lead you to the Google Play store